articolo errori comuni
ALICE VEGLIO

I 10 errori comuni che non ti permettono di dimagrire!!

I 10 errori comuni che non ti permettono di dimagrire!!

Sono numerosissime le ragazze scoraggiate che mi contattano dicendomi che, nonostante le tante ore di attività fisica, non riescono a scendere di peso… Io a tutte suggerisco sempre di prestare attenzione a questi piccoli 10 punti che, se infranti, possono essere causa e soluzione di tutti i problemi nel raggiungere il peso che più desideriamo. Spesso infatti il problema non è l’impegno che manca ma una serie di piccoli errori e disattenzioni che vanificano tutto il lavoro fatto impedendoci di raggiungere gli obiettivi che ci eravamo prefissate.

1- Incostanza

Mangiare sano sporadicamente non è sufficiente né a mantenere il peso forma, né a raggiungere i nostri obiettivi sulla bilancia.
È infatti necessario impiegare tempo e fatica costante per modellare il nostro corpo. Ciò significa alimentazione corretta come consigliata nel mio programma online ogni santo giorno e almeno un paio di allenamenti a settimana.
Infatti senza attività fisica a coadiuvare la dieta non si va da nessuna parte! Assicurati quindi che la costanza sia il filo conduttore durante il mio programma. Sgarrare è umano ma è anche importante essere consapevoli che solo mantenendo una condotta sana prolungata nel tempo si possono ottenere risultati visibili e duraturi.

 

2- Confondere peso e grasso

Ricordati che il peso e grasso sono due cose diverse: se basi la tua forma fisica sul peso indicato dalla bilancia, stai sbagliando di grosso!
Ti spiego come funziona…
In seguito ad un periodo di allenamento, la massa muscolare aumenta e con essa anche il peso complessivo, in quanto il muscolo è più pesante del grasso pur occupando solo 1/4 dello spazio. Quindi se si lavora sulla massa muscolare può accadere addirittura che il nostro peso aumenti.

A questo punto mi dirai “non voglio allenarmi!” Sappi che non è la scelta corretta per avere un fisico bello e armonioso e soprattutto sentirti in forma! Ti consiglio vivamente di evitare di focalizzarti troppo sul numero segnato dalla bilancia. Concentrati sulle proporzioni e la costituzione del tuo corpo che valgono di gran lunga di più!

 

3- Concedersi troppi sgarri alla dieta

È possibile avere un bel corpo senza rinunciare ai piaceri? Spero che avrai capito nella lettura di questo libro che è possibile e che tutto si nasconde dietro alla parola EQUILIBRIO. In sostanza il lavoro che voglio fare con te si divide in due parti: la prima è quella in salita in cui si vuole arrivare a un buon punto recuperando i vecchi sgarri, l’altra è di mantenimento e perfezionamento dei risultati.

Nella prima parte è consigliato essere più seri e forti possibile con sgarri ben controllati, mentre nella seconda, a patto che ci si continui ad allenare con costanza, se c’è qualche sgarro ben compensato non accade assolutamente nulla. Il problema che ritrovo in molte ragazze è appunto quello dell’esagerazione e della mancata consapevolezza delle dinamiche nutrizionali.

Concedersi qualche stacco dalla dieta è importante ma anche in questo caso è importante non esagerare. Sgarrare troppe volte rischia di vanificare il lavoro che stiamo facendo!! Il lassismo non deve invadere la nostra routine quotidiana: se si prendono troppi giorni di riposo dall’esercizio fisico o si fanno troppi strappi alla regola durante i pasti, non si vedranno mai i risultati desiderati.

Se lo hai fatto comunque non disperare e rileggi con attenzione il mio articolo sugli sgarri  in modo tale da rispolverare gli strumenti per recuperare .

 

4-  Fare sempre lo stesso allenamento fisico

Il nostro corpo è una macchina intelligente. Se si continua a fare lo stesso esercizio più e più volte, lui sviluppa una sorta di memoria muscolare adattandosi ai movimenti che, a lungo andare, non risultano più davvero impegnativi. Ecco perché è importante cambiare continuamente il tipo di lavoro muscolare con esercizi funzionali e specifici che permettono di far lavorare il corpo sempre in modo diverso. È infatti per questa ragione che consiglio a tutte le ragazze di seguire step by step il mio programma, studiato appositamente per risolvere questo problema.

 

5-  Solo dieta Detox

Molte ragazze si accontentano di fare una dieta depurativa a base di succhi e centrifughe… La mia opinione? NON è una risposta alla perdita di peso a lungo termine. Anche se all’inizio si vedrà l’ago della bilancia scendere, in realtà si stanno solo perdendo liquidi, oltre al fatto che il peso tornerà quello di prima una volta reintrodotti i carboidrati nei propri pasti. In tutti i percorsi che suggerisco alle ragazze evito sempre “soluzioni rapide” che rischiano sempre di comportare un effetto “rimbalzo” dopo la perdita di peso. Attenersi a un metodo e mangiare bene in modo costante con un valido esercizio fisico è l’unico metodo realmente valido per raggiungere con successo la forma fisica desiderata.

 

6-  Saltare la colazione

In troppe pensano che saltando la colazione possano facilitare il dimagrimento o il recupero da uno sgarro calorico… ti dirò che non è assolutamente così!! Se non si fa colazione è quasi garantito che le calorie non ingerite verranno assunte successivamente, nell’arco della mattinata. Questo può effettivamente avere un effetto negativo sul metabolismo, rallentandolo, e provocando potenzialmente l’aumento di peso.

 

7-  Fare solo allenamenti cardio

Facendo cardio hai l’impressione di fare più fatica e pensi in questo modo di dimagrire più velocemente? Sbagliatissimo. Puntare solo su un allenamento “cardio” non è funzionale ad ottenere l’aspetto fisico desiderato: è infatti necessario far lavorare bene i muscoli per tonificare e aiutare il corpo a bruciare maggiori calorie ogni giorno.
Gli allenamenti funzionali infatti sono molto indicati per perdere peso, tonificare e definire il nostro corpo. Questo perché dopo l’allenamento funzionale il nostro corpo continua a bruciare calorie fino a quando non ha recuperato totalmente lo sforzo. Il recupero può prendere dalle 24 alle 72 ore, in base all’intensità e all’efficacia degli esercizi svolti. Il cardio invece permette di bruciare grassi solamente durante la fase di allenamento.
Seguendo il mio programma passo dopo passo avrete modo di alternare 3 allenamenti di potenziamento settimanali con 2 allenamenti aerobici, la migliore proporzione per allenarsi e raggiungere al meglio i propri obiettivi.

 

8- Non assumere proteine prima di allenarsi o lasciarsi influenzare dalle false credenze su questa categoria di macronutrienti.

Quante volte hai sentito dire: “le proteine fanno male!!” oppure “le proteine fanno crescere i muscoli!!”
Io sono qui ora per mostrarti la verità su questo dibattutissimo argomento e insegnarti a non commettere errori nella loro assunzione della tua dieta. I miei studi classici mi hanno fornito un’abitudine in questo caso molto preziosa: andare ad analizzare l’etimologia delle parole per comprenderne il vero significato.

La parola “proteina” deriva infatti dal greco e significa “che occupa il primo posto”. Possiamo infatti dedurre già a primo impatto che costituisce una categoria di macronutrienti importantissima non solo per chi svolge con regolarità dell’attività fisica.

Le proteine, come già è stato illustrato nel mio primo capitolo, si trovano in molti alimenti: carne, pesce, uova, carboidrati integrali, frutta…
È importante che tu sappia che l’associazione delle proteine all’allenamento ha un valore più profondo rispetto a quello della mera crescita muscolare.

Un ruolo fondamentale delle proteine è infatti quello di riparazione strutturale e se svolgi attività fisica di riparazione della muscolatura. Le lesioni muscolari che inevitabilmente sono generate dall’allenamento possono infatti esser riparate dagli amminoacidi, componenti elementari delle proteine. A differenza di quanto avviene per i carboidrati e i grassi, il nostro organismo non possiede una sede di stoccaggio delle proteine. Queste ultime durano infatti all’interno della nostra circolazione sanguigna per massimo 16 ore, rimanendo a disposizione non solo per la riparazione muscolare (per esempio pensa che gli enzimi sono delle proteine!!)

Questo ricambio lo troverai negli articoli o sul web come “turnover proteico”. Ed ecco quindi una prima importante spiegazione di un termine che ti permetterà in futuro di avere una conoscenza chiara delle funzioni delle proteine.

Se le proteine non vengono utilizzate nell’arco di 16 ore, vengono espulse tramite le urine.
Il turnover proteico include la “sintesi proteica”, la quale avviene a livello muscolare solo in presenza di tutti gli amminoacidi essenziali (ovvero tutti gli amminoacidi che, non essendo presenti nel nostro corpo, dobbiamo assumere con l’alimentazione).

Conoscere questa nozione, che forse ti sembrerà apparentemente troppo tecnica, è fondamentale per il tuo percorso fitness, soprattutto se sei vegetariana o vegana!!
Aver tutti gli 8 amminoacidi essenziali (EAA) nella propria alimentazione è quindi la chiave per ottenere la sintesi proteica.
Tutti gli alimenti che contengono tutti gli 8 amminoacidi essenziali sono detti “ad alto valore biologico”.
Soprattutto se sei vegana o vegetariana, assicurati di provvedere ad una giusta integrazione degli amminoacidi di cui la tua alimentazione per forza di cose è più carente.
Ecco qui l’elenco degli 8 amminoacidi essenziali:
fenilanina, isoleucina, istidina (dopo la pubertà non è più essenziale), triptofano, treonina, leucina, metionina e lisina.
Molte diete inoltre non mostrano come tu possa massimizzare l’apporto di proteine affinché siano strutturali ma non eccessive.
1,5 grammi di proteine per kg di massa magra sono più che sufficienti! Naturalmente è fondamentale che tu vada a variare l’apporto di questi macronutriente in base ai tuoi obbiettivi fisici e al tuo allenamento.
In fase di definizione muscolare l’introito proteico dovrà aumentare e le calorie giornaliere ingerite dovranno diminuire.
E’ inoltre dimostrato che assumere proteine prima di un allenamento aiuta a migliorare le prestazioni e a bruciare più calorie durante la sessione e nel resto della giornata. Un buon apporto proteico nel nostro regime alimentare è infatti fondamentale per raggiungere al meglio i nostri obiettivi. Tutti i consigli nutrizionali del mio programma ti permetteranno, anche se sei vegana o vegetariana, di assumere la giusta quantità di proteine nell’arco della giornata.

Per rendere più facile il tuo schema nutrizionale quotidiano, insieme ai consigli alimentari che trovi nel mio programma, ti lascio qui di seguito la lista delle fonti più nobili di proteine che tu possa assumere:

tonno fresco e pesci magri, bianco d’uovo, salmone, manzo, pollo e tacchino, proteine isolate della carne, proteine idrolizzate del siero del latte.

 

9-  Dare troppa attenzione al peso sulla bilancia

Togliti dalla testa che peso ideale sia per forza basso. Sappi infatti che facendo attività fisica costante si sta rafforzano la muscolatura ed è pertanto facile che l’ago della bilancia salga. L’ho già precisato più volte nei miei video! Non facciamoci dunque prendere dall’ansia se dopo due mesi di dieta e allenamento con il programma il nostro peso non cambia di molto, i risultati ci sono eccome, solo che non sono quantificabili da una piccola pedana. Prova piuttosto a dare un’occhiata alla tonicità delle braccia e delle gambe, o alla pancia più compatta. Sentire migliorare la tonicità della propria muscolatura è un ottimo segno. Lasciamo che quello sulla bilancia resti un semplice numero. La vera dimostrazione dei risultati è infatti la tonicità e la struttura del corpo che l’allenamento costante è in grado di offrire.

 

10-  Bevande light

Evitare di assumere bevande dolci, anche se light, durante il giorno, ma preferire l’acqua o al massimo delle spremute o delle centrifughe di frutta e verdura è una buona soluzione per dimagrire e sentirsi sazie. Le bibite light, infatti, per quanto non contengano zuccheri, abituano il corpo al sapore dolce e inoltre spesso sono gassate e ricche di coloranti. Quindi in generale vi consiglio vivamente di evitarle.

Anche l’apporto d’acqua non è da sottovalutare!! Bere in maniera corretta aiuta ad eliminare le tossine, trasportare i nutrienti verso le cellule, stimolare il metabolismo, mantenere idratata la pelle e favorire il senso di sazietà. La quantità media che mi sento di raccomandarti è di 2 litri ma non è una regola fissa; ognuna di noi dovrebbe imparare a capire qual è la quantità giusta. Nei miei consigli nutrizionali giornalieri troverai inoltre delle interessanti ricette per realizzare delle buone centrifughe.

Spero che questi consigli possano aiutarti a comprendere i principali errori che rischiano di portarti lontano dai tuoi obiettivi..

Non c’è niente di più bello e soddisfacente di avere un corpo che ci fa sentire bene ogni giorno quindi… inizia oggi a dire stop alle scuse ed inizia a lavorare con strumenti validi e consigli seri per trasformare la tua vita in meglio.

Ti aspetto su www.fitness.aliceveglio.com !!!

 

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email